Ars, approvate tre mozioniIncardinati tre disegni di legge - Cronache Parlamentari Siciliane

Ars, approvate tre mozioni
Incardinati tre disegni di legge

30 gennaio 2018

Aula, slide


[mar 30 gen 2018] L’Ars ha approvato la procedura d’urgenza per la trattazione del ddl n.103 “Norme per la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico-culturale dei siti legati alla Seconda Guerra Mondiale in Sicilia nel 75° anniversario dell’Operazione Husky”, a firma di Anthony Barbagallo (Pd). Il testo pertanto viene subito inviato alla commissione Cultura. E’ avvenuto durante la seduta odierna, presieduta per la prima volta da un esponente Cinquestelle, il vicepresidente dell’Ars Giancarlo Cancelleri.
Nel corso dei lavori, approvate anche tre mozioni: la n.2 per il riconoscimento dello stato di calamità naturale per agricoltori e allevatori a causa della siccità,a firma di Elena Pagana (M5S) e altri colleghi di gruppo.
La mozione era stata presentata solo per il territorio ennese ma un emendamento (2.1) dello stesso gruppo Cinquestelle (Cappello e altri) ha esteso l’impegno del governo regionale a tutta la Sicilia.
Il provvedimento è stato votato col parere favorevole dell’assessore all’Agricoltura Edy Bandiera: “attraverso la votazione di questo atto – ha detto – parte la spinta per chiedere misure al governo nazionale ma al contempo il governo regionale non si distrae e vuole monitorare i danni e quantificarli”.
Approvata anche la mozione n.4 a firma di Angela Foti (e altri del M5S) che riguarda il trasferimento alla Regione siciliana delle funzioni in materia di incentivi alla imprese artigiane. L’assessore alle Attività Produttive Mimmo Turano ha dato parere favorevole alla mozione condividendo la ratio ma ha sottolineato che è superata perché esiste già una delibera di giunta in questa direzione.
Ok anche alla mozione n.5 “Inclusione tra i componenti con diritto di voto nel Comitato di Sorveglianza del PSR 2014-2020, della rappresentanza dell’Ordine regionale dei dottori agronomi e forestali della Sicilia”, (Foti e altri deputati M5S) con un emendamento che include anche gli agrotecnici laureati e l’Unione Allevatori di Sicilia.

Per l’assenza degli assessori al ramo, rinviata a domani invece la trattazione della mozione n.3, (Attuazione delle disposizioni contenute nell’art. 3 della legge regionale n. 27 del 2016)e la mozione n.7 (Sviluppo delle linee metropolitane filoviarie e del trasporto rapido di massa nell’ambito delle città metropolitane).

La richiesta di rinvio è giunta da Giuseppe Milazzo (Fi)

L’aula ha inoltre incardinato due disegni di legge esitati dalla prima commissione: si tratta della variazione della denominazione dei comuni termali e della rettifica dei confini dei comuni di Grammichele e Mineo. entro domani (mercoledì 30 gennaio) alle 12 è possibile presentare emendamenti. Rinviate a domani le discussioni generali e la discussione generale.
Su invito del capogruppo del Pd Giuseppe Lupo, Cancelleri si è fatto carico di chiedere disponibilità al presidente Musumeci per fare le sue comunicazioni in aula sull’emergenza idrica.

I lavori sono stati rinviati a domani, mercoledì 31 gennaio, alle 16.