Irsap, incardinato il testo in aula Approvate tre mozioni e un odg - Cronache Parlamentari Siciliane

Irsap, incardinato il testo in aula
Approvate tre mozioni e un odg

25 settembre 2013

non in home

sicilia_seduta_inaugurale_ars_seduta_3_ansa_1Tre mozioni e un ordine del giorno approvati, un disegno di legge incardinato: ecco in sintesi il risultato della seduta di martedì 24 settembre all’Ars, presieduta dai vicepresidenti Antonio Venturino e Salvatore Pogliese. In particolare sono state discusse e hanno avuto il via libera la mozione “Iniziative finalizzate alla dismissione e al recupero dei borghi rurali appartenenti al demanio regionale” e “Iniziative atte a modificare l’articolo 13 del decreto legislativo n. 205 del 2010 in materia di trattamento di materiali agricoli o forestali naturali non pericolosi”. Incardinato il ddl “Modifiche alla legge regionale 12 gennaio 2012, n. 8. Costituzione dell’Istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive”. Discusso ed approvato anche l’ordine del giorno “Iniziative a livello centrale per impedire la chiusura dei tribunali di Nicosia (En) e Mistretta (Me)”. E’ stata poi data lettura della nota di dimissioni di alcuni componenti della Commissione “Affari Istituzonali” a partire dal 19 settembre. Si trata di Tancredi, Figuccia, Micciché G., Siragusa, Cappello, Milazzo G., Anselmo, D’Asero e Formica. I lavori d’Aula sono stati rinviati a mercoledì 25 settembre alle 16. All’ordine del giorno il parere sui progetti di legge costituzionali nn. A.S. 42 e A.S. 363 concernenti modifiche dello Statuto della Regione in materia di procedure per la modifica dello Statuto medesimo. La discussione dei disegni di legge: “Schema di progetto di legge costituzionale da proporre al Parlamento della Repubblica ai sensi dell’articolo 41 ter, comma 2 dello Statuto recante ‘Modifiche dello Statuto della Regione siciliana aventi ad oggetto disposizioni in materia di ripudio della mafia a tutela dei diritti fondamentali dei cittadini, delle libertà civili, politiche, economiche e sociali” (n.223/A); “Modifiche alla legge regionale 20 aprile 1976, n. 35” (nn. 127-30/A); “Modifiche alla legge regionale 12 gennaio 2012, n. 8. Costituzione dell’Istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive” (n. 444/A). Spazio infine alle mozioni “Interventi urgenti per la modifica dell’attuale Piano di gestione dei rifiuti e per la riduzione dei rifiuti indifferenziati in Sicilia”; “Rimodulazione e nuova assegnazione dei fondi di spesa comunitaria dell’Asse 3 e del P.O. F.E.S.R. Sicilia 2007-2013 per evitare il disimpegno automatico delle somme e migliorare l’offerta turistica in Sicilia”. “Iniziative per il rilancio dell’autodromo di Pergusa; “Soppressione dell’ente porto di Messina e rilancio della “Zona Falcata”; “Interventi a sostegno delle piccole e medie imprese siciliane titolari di emittenti televisive locali, per il rafforzamento tecnologico-organizzativo e la transizione al sistema digitale terrestre”. “Ripristino nel bilancio regionale del gettito derivante dalle operazioni effettuate in via telematica dalle imprese di revisione riconosciute ed autorizzate ad operare, nel territorio siciliano, dalla competente amministrazione regionale”. “Stabilizzazione dei rapporti di lavoro a tempo determinato”. “Iniziative per attivare le misure di salvaguardia previste dall’articolo 7 dell’accordo tra l’unione europea e il Marocco e promuovere il Born in Sicily”.

 

    , , , ,