Musumeci: nessuna crisi di governo. Presto nuovo assessore - Cronache Parlamentari Siciliane

Musumeci: nessuna crisi di governo. Presto nuovo assessore

28 dicembre 2017

Focus

[Gio 28 dic 2018] Bilancio, commissioni, Figuccia, stipendi. Gli auguri di fine anno con la stampa sono l’occasione per toccare tutti gli argomenti di stretta attualità. Il Presidente dell’Ars Nello Musumeci, se occorre, getta acqua sul fuoco.

Con una certa sicurezza innanzitutto afferma: “Domani all’Ars approveremo l’esercizio provvisorio“. Oggi, invece, nel pomeriggio la commissione Bilancio dell’Ars, presieduta dal neo presidente Riccardo Savona (Fi), ha in programma l’esame del ddl alla presenza dell’assessore all’Economia Gaetano Armao, che contiene anche le coperture per l’antincendio e i disabili sulla base delle previsioni del bilancio triennale per il 2017. In base alle disposizioni sull’armonizzazione contabile applicata per la prima volta nel bilancio per il 2017, il governo può deliberare le coperture già previste nel triennale.

All”indomani delle dimissioni dell’assessore Figuccia a meno di un mese dalla sua nomina, ovviamente la stampa parla di crisi di governo.
Musumeci smentisce categorico: “C’è una maggioranza solida – dice – che con la definizione delle commissioni parlamentari ha tradotto l’essenza dei numeri in essenza politica”.

“Non c’è alcuna crisi politica – aggiunge –  naturalmente per le dimissioni dell’assessore Vincenzo Figuccia, anche perché il suo partito, l’Udc, ha confermato la fiducia alla maggioranza. Bisogna solo avere rispetto. Figuccia ha deciso di lasciare il ruolo con una lettera carica di umanità”.

Sul nuovo assessore: “In questo momento la delega ai rifiuti ed all’ energia è nelle miei mani, vi comunicherò presto le decisioni sul nuovo assessore”.

Il Governatore torna infine sullo stato di salute dei conti regionali: “Siamo nella fase conclusiva dell’opera di ricognizione del bilancio e della finanza della Regione portato avanti dal comitato dei saggi. Sono dati allarmanti che però non ci scoraggiano, li renderemo noti ai primi dell’anno”.

    ,